gennaio 11, 2018

Saronico



Canale di Corinto est (L1)

barca a vela canale di corinto

 

Entrando nell’area canale provenendo da est bisogna fermarsi sulla banchina a sinistra per andare negli uffici, pagare la tariffa, e avere le istruzioni per l’attraversamento. Le tariffe sono sul sito del canale.

Eravamo un po’ preoccupati per l’invertitore ma per fortuna eravamo soli a passare e quindi una volta inserita la marcia non c’era più bisogno di toglierla fino a Corinto.

Era la seconda volta che passavo, questa volta da est a ovest, ma è stata sempre una grande emozione.

Ultima visita: giugno 2011

Aegina (L4)

barca a vela aegina

 

Si può ormeggiare alla banchina nord o subito a destra entrando: in questo caso stare lontano dalla banchina altrimenti si rischia di toccare il fondo con il timone. Ridosso completo.

Acqua ed elettricità disponibili. Risacca ogni volta che entra ed esce una barca. Nel piccola marina all’ingresso solo barche locali.

Partendo da Poros avevo notato nuovamente un problema all’invertitore e quindi facciamo la manovra di ormeggio molto lentamente per paura che la marcia avanti non entri al primo tentativo, come puntualmente avviene.
A quanto pare l’intervento in garanzia a Leros non ha risolto il problema. In Italia ci sarà da litigare con la Volvo perchè questa volta dovranno cambiare l’intero invertitore.

Ultima visita: giugno 2011

 
 
 

Poros (L5)

barca a vela poros

 
Venendo dall’Egeo per andare a Corinto, Poros è quasi una tappa obbligata. Si può ormeggiare, con ancora, sia alla banchina lungo il canale che alla banchina ovest. Ridosso completo. Quando sono passato io c’era un tratto di banchina ovest in legno in condizione precarie. Acqua ed elettricità disponibili, tasse di ormeggio consuete.

Alla banchina sud ogni tanto puzza di fogna e al sabato una stramaledetta discoteca per tutta la notte.

Ultima visita: giugno 2011